Si tratta di Agerola

 

Luca Mascolo, sindaco di Agerola per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, ha convenuto di emanare una nuova ordinanza valida fino al 28 marzo.

Ciò che preoccupa è il picco dei contagi arrivato oltre il 22%. Mascolo ha quindi deciso di chiudere tutti i negozi (compresi gli alimentari) alle ore 14.

Tra le altre misure restrittive vi sono la chiusura del cimitero di pomeriggio e la sospensione delle funzioni religiose dalle ore 14.

Dalle 14 fino alle ore 22 sarà consentita la vendita con consegna a domicilio per i negozi di: vendita di generi alimentari, saponi, detersivi e di prima necessità.

Tali restrizioni non valgono per farmacie e parafarmacie, oltre che per edicole e tabaccherie.

Bar, pasticcerie e ristoranti potranno effettuare sia il servizio d’asporto, sia quello di consegna a domicilio, sebbene l’asporto dovrà terminare alle 14.

Seguono aggiornamenti.

cronavirus 2019

 

Commenti

commenti