Un altro femminicidio

Vincenzo Garzia, 47enne di Arzano è accusato di essere l’assassino di Lucia Caiazza, sua compagna; l’uomo è stato rinviato a giudizio dal gip di Napoli Nord Vincenzo Saladino.

L’accusa è quella di omicidio preterintenzionale e lesioni aggravate.

La prima udienza del processo si celebrerà il via 27 gennaio, a Napoli.

La donna è stata vittima delle violenza di Garzia per vario tempo ed in particolare i pestaggi del 4 e 10 maggio 2020 hanno provocato la lacerazione della milza e quindi la morte della stessa.

Nonostante il repentino intervento dei medici con cure e interventi chirurgici, la vittima una volta giunta in ospedale, è deceduta: aveva due figlie.

Garzia è stato arrestato il 5 ottobre e ancora oggi nega di essere l’assassino, sebbene tutte le prove siano a suo carico.

tribunale di Napoli

 

 

Commenti

commenti