Taglio del nastro il 15 dicembre con il concerto serale dei Soul Singers

VILLARICCA – C’è un posto magico in ogni piccolo andito cittadino, a saperlo guardare. Ed il centro Armonie si è dato da fare per aiutare a riscoprire la magia del Natale ed il suo vero spirito solidaristico.

La particolare corte dei primi del novecento si trasformerà, nei giorni 15 e 16 dicembre, in un piccolo regno natalizio con le luci ed i suoni del Santo Natale e tante attività per i più piccoli. E’ così che i diversamente abili del centro armonie aprono le porte ai cittadini ed alle famiglie che vorranno trascorrere con loro questi due giorni, alla riscoperta del vero senso del Natale: tra gli ultimi del mondo. I ragazzi dell’ex Ipab di via  De Gasperi di Villaricca esporranno nei due giorni dei mercatini di Natale tutti i loro manufatti in ceramica ed in materiale riciclato nonchè i quadri sapientemente dipinti e come ogni anno tutto il ricavato servirà a finanziare le attività del centro. Negli scorsi anni anche grazie ai fondi raccolti con la generosità dei visitatori dei mercatini solidali è stato possibile realizzare la Cucina didattica che oggi organizza corsi di cake design per i diversamente abili del Centro.

E’ così i giovani armoniosi si augurano di poter ricevere altrettanto amore ed uguale solidarietà.

Si parte il giorno 15 dicembre alle ore 10 con il taglio del nastro, la premiazione del concorso letterario Poesie per Armonie e l’animazione per i più piccoli che continuerà fino alla sera con il concerto, alle 20:30, dei Soul Singers diretti dalla maestra Caterina Dell’Aversana.

Sabato mattina sarà possibile visitare ancora i mercatini natalizi per tutta la mattinata fino alle 13 per godere ancora un po‘ della magia unica del Natale che solo ad Armonie diventa reale.

Quest’anno come per le edizioni precedenti, il centro armonie ha potuto contare inoltre sulla partnership con il Love studio e sul patrocinio morale della Regione Campania, del Comune di Villaricca, di Banca Etica e dell’Agci (Associaizone generale cooperative italiane).

Commenti

commenti