A ridosso dell’uscita del nuovo DPCM, che sancirà le sorti anche della nostra Campania e della relativa riapertura di eventuali centri sportivi, esiste una larga ed importante fetta di atleti che, nonostante la zona rossa, hanno potuto continuare il proprio piano di allenamenti

Si tratta di tutti quegli sportivi considerati di interesse nazionale, per i quali le porte di palestre, campi o qualsivoglia area dedita all’attività motoria, hanno continuato ad essere aperte e del tutto disponibili. Decisamente un importante passo avanti rispetto al primo lockdown italiano, là dove si è infatti assistito a video social di importanti miti e personaggi dello sport che provvedevano ad arrangiarsi nelle proprie e rispettive dimore.

Del resto, gli appuntamenti importanti dello Sport non si sono mai fermati, e Domenica 6 Dicembre, infatti, si svolgerà regolarmente la tanto attesa Maratona di Valencia. Una maratona che negli ultimi anni non è sicuramente passata inosservata, sia per numero di partecipanti ma soprattutto per la velocità del percorso che ha visto – sulle varie distanze accolte dalla città – molti campioni stabilire i nuovi record dell’evento.

Quest’anno di sicuro non saranno i numeri a far parlare della manifestazione, che sfortunatamente non vedrà l’affascinante onda di magliette colorate scorrere lungo il vialone di partenza; ma sul fronte nazionale è comunque tanta l’attesa difronte alla partecipazione della campionessa italiana di maratona Valeria Straneo: a 45 anni compiuti ed ancora detentrice del record italiano di Maratona, Valeria sogna di conquistare la sua partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo con una prestazione che dovrà vederla, per forza di cose, scendere sotto il crono di 2h29’30”.

Gli appassionati di Atletica Leggera ricorderanno sicuramente l’amaro dello scorso anno, quando in un’intervista raccontò come una lepre – un po troppo lepre – la portò al passaggio dei 21km – circa la metà della gara – con un ritmo troppo sostenuto, quel tanto da arrivare più stanca sul finale e non riuscire nell’intento per appena 75”: 2h30’44” infatti il suo time nel 2019, risultato che non le permise di far suo il biglietto per Tokyo.

Ma adesso i conti vanno pareggiati e la campionessa sembra essere pronta a rimettersi in gioco. Nulla è stato lasciato al caso: tanti i chilometri percorsi ed i sacrifici sostenuti negli allenamenti insieme al suo allenatore (Stefano Baldini), il tutto per arrivare a questo appuntamento, quello del 6 Dicembre con la 40° Maratona di Valencia, pronta a dire ancora una volta la sua.

Pronosticare il risultato porterebbe sfortuna. Ma Valeria Straneo ha tanti assi nella manica, e benché non debba dimostrare più nulla, ha promesso e ci si aspetta un coronamento di carriera degno del suo nome! Non resta che concentrare le energie e tifare per la nostra azzurra: appuntamento alle h 8:00, di Domenica 6 Dicembre, in diretta streaming su sito ufficiale della manifestazione.

Martina Amodio

Commenti

commenti