È Annamaria Sorrentino, 30 anni, originaria di Secondigliano, trasferitasi a Melito prima del matrimonio e poi a Nola, la donna precipitata dal balcone del suo appartamento al terzo piano mentre era in vacanza in Calabria, precisamente a Parghelia, vicino Vibo Valentia.

I parenti hanno subito allertato i soccorsi che hanno riscontrato diversi traumi sul corpo della donna causati dallo scontro prima col parapetto e poi col suolo.

Sul luogo dell’incidente sono giunte anche le forze dell’ordine per ricostruire le dinamiche dell’accaduto.

Le condizioni sono subito risultate gravissime e si è spenta dopo diversi giorni di agonia all’Ospedale di Catanzaro.
Prima della morte, però, da Napoli sono giunti dei medici per l’espianto degli organi, in quanto la donna risultava essere donatrice di organi.

La cartella clinica è ancora sotto sequestro per indagare sull’accaduto e chiarirne le dinamiche poiché non è ancora stato compreso se si sia trattato di un incidente o di omicidio.

Laura Barbato

Commenti

commenti