L’inverno mite che abbiamo trascorso, e che ci ha da pochi giorni lasciato, ha dato spazio ad un inizio di primavera dalle temperature rigide e in netto calo rispetto agli standard a cui eravamo abituati.

Difatti, a causa di venti di matrice siberiana provenienti dalla Russia, l’Italia subirà un tracollo delle temperature.
In particolare da oggi fino a mercoledì il termometro segnerà lo zero termico.

Influenza stagionale: come distinguerla dalla pandemia di CoViD-19

Il brusco calo di temperature causerà sicuramente un bel pò di malanni come raffreddore, influenza, tosse.

Non bisogna necessariamente allarmarsi e pensare al peggio: monitorate la temperatura e il decorso del malanno e nel caso in cui la tosse persista per alcuni giorni e la temperatura corporea sia superiore ai 37.5, rivolgetevi al 118.

Non recatevi per nessuna ragione di vostra spontanea volontà, se presentati sintomi sospetti, al pronto soccorso.

Nazarena Cortese

Commenti

commenti