Sottraeva denaro ogni quindici giorni, la vittima era arrivata all’esasperazione

 

I Carabinieri della Tenenza di Melito di Napoli dopo un’indagine coordinata dalla Procura di Napoli Nord, hanno condotto in carcere un uomo di settanta anni, originario di Melito di Napoli.

L’ uomo, già presente nei registri delle forze dell’ordine per i reati di usura ed estorsione nei confronti di un agente finanziario, stando alle prime ricostruzione, aveva prestato 30mila euro a un uomo che voleva acquistare una casa e per far fronte al prestito doveva versare 1.000 euro ogni 15 giorni.

La vittima per tre anni ha versato la somma all’esattore ma negli ultimi tempi aveva dato segni di squilibrio e minacciava di togliersi la vita.

 

Commenti

commenti