Denunciato un inquinatore a Casandrino

Continua incessante il controllo del territorio e non si ferma il pugno duro del Comandante Colonnello Antonio Piricelli verso chi commette gravi crimini ambientali.                                             

Avviati numerosi controlli di monitoraggio del territorio finalizzato a reprimere e contrastare vari fenomeni tra cui quello della “TERRA DEI FUOCHI”. Nell’ambito delle attività, il Comandante Piricelli, unitamente ai suoi collaboratori ha avviato un’accurata attività di indagine per risalire a colui che aveva adibito una parte di un fondo di terreno agricolo a discarica di rifiuti speciali consistente in un ingente quantitativo di materiali di risulta vari depositati senza autorizzazione. Dalle attività di indagine è stato individuato colui che ha posto in essere tale azione criminosa ed è stato invitato a presentarsi al Comando di Polizia Locale per indagini di Polizia Giudiziaria.

Dagli accertamenti è emerso che per trasportare i rifiuti provenienti da lavori edili è stato utilizzato un autocarro. Per quanto emerso dalle attività di indagine per le azioni crimonose poste in essere in essere in dispregio alle normative vigenti in materia ambientale Dlgs 152/2006, sono stati constati i reati ipotizzati di “ gestione illecita di rifiuti, abbandono di rifiuti, trasporto di rifiuti senza autorizzazioni ed assenza dei formulari.

Non è stato possibile procedere al sequestro dell’area teatro dell’accaduto poiché nelle fasi di indagine dopo aver ricevuto l’invito a presentarsi  lo stesso ha provveduto a rimuovere i grandi cumuli di rifiuti e smaltirli consegnado i formulari alla Polizia Locale. Per i gravi reati posti in essere il cittadino è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per le ipotesi di reato, l’autocarro utilizzato per il trasporto dei rifiuti speciali è posto sotto sequestro di Polizia Giudiziaria.

Continua l’attività di monitoraggio del territorio anche in altri settori. 

 

Commenti

commenti