Una serie di telecamere nascoste per eliminare il fenomeno del “sacchetto selvaggio”

La notizia arriva direttamente da una comunicazione del sindaco di Casalnuovo di Napoli, Massimo Pelliccia.

Il sindaco Pelliccia, attraverso la sua pagina Facebook, annuncia la realizzazione di un impianto di telecamere e fotocamere per iniziare la lotta contro i furbetti del “sacchetto selvaggio”.

Ma la vera rivoluzione sarà quella che le fotocamere in questione saranno “mobili” ovvero potranno essere spostate di volta in volta e non si troveranno mai allo stesso posto.

Questo è quanto scrive il sindaco di Casalnuovo, Massimo Pelliccia “Da questa settimana entreranno in azione le foto trappole per smascherare tutti gli incivili che non differenziano i rifiuti o che conferiscono ogni genere di cosa ad ogni ora del giorno. Saranno spostate di volta in volta per coprire tutte le zone più problematiche del territorio”.

Una novità, assoluta, dunque, quella di questo sindaco fermamente deciso a voler combattere gli incivili che non seguono correttamente la raccolta differenziata, anche a costo di attivare delle foto trappole.

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti