Di tutte le gare vinte è questa, probabilmente, quella che lo vedrà con maggiori responsabilità, oltre che la soddisfazione di un vero e proprio riscatto: l’ex mezzofondista azzurro, campione d’Europa dei 10.000 metri nel 1986 il weekend scorso, in occasione delle votazioni per il nuovo presidente nazionale Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera), si aggiudica la vittoria con ben 31.051 voti, superando Parrinello che ne ha totalizzati 26.917 voti.

“Spero di poter essere il presidente che unisce, datemi fiducia e riusciremo a portare l’atletica dove deve stare”

Commenti

commenti