Erano da poco passate le 18 quando un gruppo di cittadini, più precisamente i condomini della Scala F del Parco X in Via Cicerone, a Melito di Napoli, hanno minacciato di dare fuoco all’ufficio del Sindaco se questi non gli avesse concesso un incontro.

A provocare questo ipotetico incendio sarebbe dovuta essere della benzina già sparsa nel corridoio antistante l’ufficio ma gli animi sono stati placati quando il primo cittadino, Antonio Amente, gli ha dato udienza.

Ad innescare tale minaccia sono le condizioni precarie della Scala F del Parco X, i cui muri sono degradati e ogni volta che piove le infiltrazioni diventano sempre più gravi. Nella giornata di oggi c’è stato anche un crollo delle scale a causa dell’umidità e i condomini, dopo aver richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco e della Polizia Locale, hanno deciso di muoversi verso la casa comunale melitese anche se i lavori spetterebbero al comune di Napoli, proprietario del parco in questione.

In questo momento si sta tenendo una riunione col sindaco affinché possa mettersi in contatto col comune di Napoli per ristrutturare il palazzo e le abitazioni lasciate all’incuria e all’indifferenza.

Laura Barbato

Commenti

commenti