I carabinieri dei Nas e il personale dell’Asl Napoli 1, in un’operazione congiunta hanno sequestrato 117 Kg di prodotti ittici sprovvisti del bollino di tracciabilità.
Il blitz ha avuto luogo nella nota pescheria-ristorante di Pianura di proprietà dello chef Peppe Di Napoli, famoso per le sue dirette Instagram e le sue ricette.

Lo chef ha avuto una diffida per l’uso improprio della cucina in orari non previsti e per carenze igienico sanitarie, strutturali e documentali.
Il danno ammonta a 3.000 euro compresa una multa di 2.500 euro per il proprietario.
Il ristorante, nonostante l’ingente danno, resterà  regolarmente aperto; infatti è lo stesso Peppe a voler rassicurare i suoi clienti, e, come sua consuetudine, lo annuncia attraverso le sue pagine social.
L’operazione fa parte di un piano sulla sicurezza alimentare previsto per tutelare i consumatori e, in questi giorni, sono aumentati i controlli proprio  per arginare il fenomeno della vendita nonché della somministrazione di generi alimentari destinati al consumo umano di indubbia provenienza e conservati in maniera inappropriata.

 

 

Marianna Di Donna

Commenti

commenti