È stato sequestrato a Mugnano di Napoli un centro di accoglienza per migranti dai carabinieri del Nucleo Antisofisticazione su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord.

Dalle prime indagini è emerso che chi gestiva il centro ha ospitato gli utenti in un ambiente con carenze igienico-sanitarie e di sicurezza, inoltre erano venti migranti in più rispetto a quella che era la capienza massima indicata nella documentazione presentata per aggiudicarsi la gara indetta dalla Prefettura di Napoli.
Sono emerse violazioni alla normativa sulla sicurezza, come la mancanza delle vie d’accesso per i mezzi di soccorso, e alle norme igienico-sanitarie.
Il centro era già stato segnalato nei mesi scorsi e avrebbe dovuto sanare nei tempi utili le inadeguatezze per nonrrischiare il sequestro ma ciò non è stato fatto.

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti