Intervengono le Fiamme Gialle

 

 

Giugliano, una donna riceve un’eredità dal fratello deceduto: due appartamenti e un terreno del valore di un milione di euro è il lascito ereditario.

Fin qui si tratterebbe di una normale successione testamentaria tra parenti.

Fino a che l’ereditiera, un’ anziana donna di Giugliano, non presenta una denuncia per sottrazione fraudolenta di immobili e fa scattare subito un’indagine da parte della guardia di finanza.

I due appartamenti ereditati erano stati regolarmente fittati a delle persone che si sono, loro malgrado, viste arrivare una richiesta di pagamento del pigione da una terza persona che si autodichiarava l’effettivo proprietario degli immobili nonché ereditiero.

Immediata la denuncia della donna che si è ritrovata davanti un uomo sconosciuto che, carte alla mano, diceva di aver ereditato tutto e di essere tra l’altro l’unico erede.

L’uomo dichiarava che, all’epoca del decesso, non aveva potuto intestarsi i beni a causa di un problema con la giustizia e mostrava una copia del testamento a cui nome con firma olografata da un notaio.

Immediate le indagini sul caso che, poi, hanno dimostrato che quei documenti erano tutti prodotti da un falsario.

Quindi l’uomo non aveva diritto a nulla e non aveva nulla a che fare con il lascito milionario.

I reati attribuiti sono ricettazione, falso e trasferimento fraudolento di valori e le persone coinvolte nel provvedimento sono 5.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti