Nel capannone aperto illegalmente c’erano 30 sacchi di rifiuti dati in fiamme

All’interno dell’ azienda tessile clandestina di Frattamaggiore ,nel Napoletano, operavano 5 persone i cui proprietari non possedevano nessun titolo che li autorizzasse alla materia ambientale, urbanistica e sicurezza sul lavoro oltre ad essere un edificio tenuto illegalmente.

I carabinieri della stazione forestale  hanno trovato e sequestrato 30 sacchi di rifiuti molto probabilmente destinati alle campagne per essere bruciati.

L’ intero edificio è stato sequestrato e i proprietari denunciati.

 

 

Commenti

commenti