Uno schianto mortale toglie la vita ad un giovane poliziotto, in auto con lui la fidanzata di Melito

Uno scontro frontale e lo schianto che toglie la vita, questo quello che è accaduto la notte di Natale tra Giugliano e Villaricca ad una coppia di fidanzati.

La dinamica dell’incidente non sarebbe ancora chiara riguardo chi o cosa avrebbe provocato lo schianto rivelatosi mortale, ma quello che risulterebbe chiaro agli inquirenti sarebbe la potenza dell’impatto. Le auto coinvolte nell’incidente sono due e una di queste era quella guidata dal giovane poliziotto, Ciro Calcagno. Con lui, in auto, la fidanzata, Carla Gison.

Nell’impatto tremendo risultava coinvolta anche una terza persona, un uomo a bordo di una Fiat 600, rimasto ferito nell’incidente. Entrambe le auto sono state completamente distrutte nell’impatto, in particolare l’auto di Calcagno avrebbe terminato la corsa contro un muro.

Immediati i soccorsi da parte dei sanitari ma le condizioni del poliziotto, fin da subito, erano apparse molto gravi. I due giovani, poi, sono stati trasferiti all’ospedale “La Schiana” di Pozzuoli, dove però per Ciro non c’è stato nulla da fare.

Grandissimo lo sgomento dei tanti amici e colleghi di Ciro e, in generale, della coppia, molto conosciuta in città.

Un dolore condiviso nelle ultime ore sulle pagine social di entrambi, costellate da dimostrazioni di affetto e condoglianze per questo tragico evento. La stessa Questura di Napoli, attraverso la pagina social, proclama il lutto per la perdita del poliziotto.

Ciro Calcagno era un poliziotto in servizio al dipartimento delle Volanti della Questura di Napoli, ed oggi, sono tante le parole che dimostrano l’amore e la dedizione di questo giovane poliziotto che amava follemente il suo lavoro e le automobili.

L’incidente è avvenuto in via Enrico Fermi tra Giugliano e Villaricca, una strada che fa registrare continuamente incidenti, ritenuta pericolosissima proprio per l’alta mortalità dei sinistri che qui si verificano.

Foto dal web

Marianna Di Donna

 

Commenti

commenti