Il crollo dell’edificio era avvenuto nel 2017

Il Comune di Sant’Antimo ha nominato un ingegnere che si occuperà della situazione di via Giannangeli a Sant’Antimo: nel 2017 vi fu un crollo improvviso di un edificio e ad oggi i residenti dello stabile non sono potuti ancora rientrare nelle proprie case.

In corso un processo per stabilire chi sia il colpevole del crollo.

I commissari del Comune di Sant’Antimo hanno ricevuto numerose lamentele da parte dei residenti di via Giannangeli poichè le strade e gli edifici sono fatiscenti.

Proprio per questo si dovranno fare delle pulizie straordinarie e ci si dovrà dedicare ai lavori di ristrutturazione e messa in sicurezza di tutta la zona.

Il portavoce dei condomini degli edifici di via Giannangeli, Rosa Castaldo, afferma: “Un ringraziamento speciale al dottor Carli grazie al suo lavoro si comincia a intravedere uno spiraglio di luce per la nostra strada e in attesa del processo speriamo si possa iniziare a intervenire per la sicurezza di via Giannangeli. Rivolgo ancora una volta un appello ai cittadini di Sant’Antimo affinché non gettino rifiuti in strada, in poco tempo sono comparsi i primi sacchetti e personalmente ho rovistato nell’immondizia e ho trovato uno scontrino che ho consegnato al commissario affinché si possa risalire ai responsabili. Siamo fiduciosi“.

vigili del fuoco

Commenti

commenti