"/>

Sant’Antimo: questione rifiuti, gli operatori in agitazione bloccano il traffico

Lo sciopero dei netturbini del Consorzio Cite è proseguito anche oggi, tanto da decidere di manifestare bloccando il traffico cittadino con i loro mezzi usati per la raccolta davanti alla casa Comunale.

Il Primo Cittadino, Aurelio Russo ancora una volta sembra essersi schierato dalla parte degli operatori ecologici: “oggi, ho disposto formalmente, nei confronti dei responsabili degli Uffici Igiene e Ragioneria, che venga adottata la determinazione di pagamento relativa alle spettanze di Dicembre dei dipendenti Cite, secondo l’elenco già comunicato e della quota parte delle tredicesime e del residuo della mensilità di settembre.
I relativi mandati di pagamento saranno ovviamente emessi in favore dei dipendenti del Consorzio.
Sono certo che l’impegno profuso sarà ripagato dal ripristino di un clima di maggiore serenità. I lavoratori chiedono certezze e non sterile propaganda, così come i cittadini, hanno diritto ad una città pulita.”

La gli operatori ecologici però, nonostante gli sia stato garantito il saldo degli stipendi di dicembre e in parte quello di settembre, vogliono avere certezze e non solo parole visto che hanno dovuto affrontare le festività senza un soldo e ora hanno bisogno dei loro compensi per rimediare agli eventuali debiti contratti nei mesi scorsi nonostante avessero un lavoro.

Teresa Barbato

Commenti

commenti