Sant’Antimo piange Debora

Si chiamava Debora Galluccio, la donna di Sant’Antimo stroncata dal cancro e dal Covid-19.

Aveva 34 anni e da 7 mesi combatteva contro una rara forma di leucemia.

Tantissima l’amarezza per la giovane donna, che lascia 3 figli, ma ancor di più la rabbia della sorella Francesca che ha pubblicato sui special un post intitolato “Tutti devono sapere”:

“Tutti devono sapere. Grazie all’infinita incompetenza di medici e infermieri dell’ospedale Cardarelli di Napoli, ieri mia sorella è morta a 34 anni.
Combatteva con una rariasima forma di leucemia da 7 mesi, senza sosta.
Fino a quando non hanno permesso che il Covid-19 entrasse e infettasse un reparto delicato come quello di ematologia.
Ve l’abbiamo affidata e ce l’avete uccisa.
Straziati dal dolore, speriamo che possa rimanervi sulla coscienza per tutta la vita e che possa esservi di insegnamento, affinché una cosa del genere non accada mai più.
Lascia 3 bimbi, di 8, 4 e 2 anni.
Il dolore ci divora.”

Commenti

commenti