I due erano incensurati

 

I Carabinieri di Sant’Antimo hanno arrestato madre e figlio, di 45 e 27 anni, incensurati poichè in possesso di armi da fuoco, documenti falsi e carte di credito intestate ad altre persone, oltre ad altro materiale.

Inoltre, i due, avevano nelle rispettive abitazioni, diversi fuochi pirotecnici illegali.

Madre e figlio sono stati scoperti e successivamente arrestati poichè il giovane è stato segnalato dai vicini per “schiamazzi”: i militari sono intervenuti e hanno notato il comportamento sospetto del 27enne, pertanto hanno avviato una perquisizione e hanno trovato svariato materiale illegale; altrettanto, in seguito, è stato sequestrato in casa della madre.

Entrambi, ad ogni modo, sono stati arrestati. In corso le indagini per stabilire la provenienza di armi, fuochi, carte di credito ecc.

fuochi d'artificio

fuochi d’artificio

 

Commenti

commenti