Giovane in attesa di giudizio

 

Nella serata di venerdì, 21 agosto, intorno alle 22, una 69enne è stata investita da un pirata della strada e quella stessa notte, a causa del forte impatto che la ha causato lesioni di varia entità, ha perso la vita.

La donna si trovava in Via Manzoni, a Sant’Antimo, quando, arrivata nei pressi del centro scommesse, uno scooter l’ha investita.

Immediatamente la vittima è stata soccorsa dai presenti che hanno assistito alla scena, mentre il pirata della strada è fuggito via.

Trasportata d’urgenza in ospedale per la 69enne, poco dopo, è purtroppo sopraggiunto il decesso.

I militari dell’Arma, dopo una serrata attività investigativa, sono riusciti a risalire al proprietario dello scooter, che è stato fermato, anche grazie alle dichiarazioni dei testimoni.

I carabinieri della compagnia di Giugliano, insieme e quelli della tenenza di Sant’Antimo, coordinati dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, hanno fermato un giovane di 31 anni del posto, incensurato, ritenuto l’autore dell’investimento che è costato la vita alla 69enne, anche lei di Sant’Antimo.

I militari dell’Arma hanno fermato anche un 30enne, passeggero dello scooter che ha investito e ucciso la donna, che è stato denunciato per omissione di soccorso: entrambi hanno confessato le loro colpe.

Il 31enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicato dall’Autorità Giudiziaria competente.

Laura Barbato

Commenti

commenti