Decine di interventi dei carabinieri a Sant’Antimo

Continuano i controlli del territorio nell’area di Sant’Antimo.

I militari stanno eseguendo dei controlli a tappeto sull’intero territorio con lo scopo di arginare l’illegalità e di contrastare il diffondersi del contagio.

Dopo aver controllato posti dove gli sversamenti illeciti erano ordinari, le attività dei militari sono andate avanti anche a combattere quelle strutture operanti sul territorio ma prive di ogni licenza.

Questo genere di controlli sono ordinati dal Comando Provinciale di Napoli e stanno riguardando tutta la provincia.

In particolare sono state riscontrate diverse irregolarità nel comune di Torre Annunziata.

Qui, qualche giorno fa, era stato denunciato un ventisettenne del posto che, per festeggiare la nascita della sua primogenita, aveva fatto esplodere una batteria da 100 fuochi d’artificio.

Denunciate anche le persone, quasi tutto il vicinato, accorso in strada in Via Parini per assistere allo spettacolo pirotecnico, completamente irrispettosi dei divieti anti assembramento.

Al centro città, invece, sul corso principale di questa città, è stato denunciato il proprietario di una nota caffetteria perché non rispettava a pieno le norme previste dal DPCM.

Decine e decine, poi, sono state le sanzioni erogate ad automobilisti nei vari posti di blocco per spostamenti vietati tra comuni e mancata osservanza delle norme di protezione individuali.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti