“Una sceneggiata da quattro soldi per provare a gettare un po’ di fumo negli occhi a quel po’ che resta di quella maggioranza che poi l’ha mandato a casa, una bella trovata che offende l’intelligenza dei cittadini di Sant’Antimo

È davvero grottesco che chi ieri ha dimostrato un’incapacità assoluta, politica ed amministrativa, non esiti oggi a sfidare il Quirinale e il Ministero dell’Interno mettendone in dubbio il lavoro istruttorio e le verifiche.
Immaginare poi di poterla spuntare al asserendo che Tizio non era Tizio e che a Sant’Antimo, cittadina gettata nel degrado urbano e politico più totale, ci sarebbero da portare avanti importanti opere per la città, è da ingenui oltre che da incompetenti.
Ribadiamo, una penosa sceneggiata.

Comunicato stampa.
Corrado Chiariello

Commenti

commenti