Famiglia minacciata con le forbici dopo l’ultimo episodio: marito e figli costretti a scappare da casa

Picchiava i figli di 6 e 9 anni per impedire che rivelassero al marito le sue relazioni extraconiugali e quando ha scoperto che l’avevano fatto di nuovo, armata di forbici li ha inseguiti tutti, costringendoli a fuggire nel cortile condominiale: è quanto è successo ieri pomeriggio a Sant’Antimo, dove una donna incensurata di 28 anni è finita in manette.
    La donna, armata di forbici, ha spinto il consorte e i suoi due figli a scappare di casa, dopo l’ennesima confidenza fatta dai bimbi al papà.

I militari dell’arma, intervenuti dopo una segnalazione, hanno poi scoperto che già in passato la 28enne aveva picchiato i figli – causandogli lesioni refertate da personale medico – proprio per evitare che riferissero al padre le sue relazioni extraconiugali.
    L’aggressione che ha portato all’arresto è scattata nel pomeriggio di ieri, dopo avere scoperto che i suoi figli avevano di nuovo riferito al marito che in mattinata si era vista con un altro uomo: armata di forbici ha inseguito marito e figli fino al cortile condominiale. Ora è chiusa nel carcere femminile di Pozzuoli (Napoli).

Commenti

commenti