“Siamo di fronte all’ennesimo disastro che ereditiamo da questi due anni di pessima amministrazione”

 

 

All’asilo nido comunale di Sant’Antimo le insegnanti, inseme a tutto il personale scolastico, hanno deciso di andare fino in fondo alla situazione per non essere licenziate.

Dalla parte degli impiegati scolastici, si è schierato anche il capogruppo regionale campano di Forza Italia Armando Cesaro: “Chiedo un intervento urgente ed immediato al commissario straordinario. Siamo di fronte all’ennesimo disastro che ereditiamo da questi due anni di pessima amministrazione la colpevole e scellerata decisione di non introdurre le dovute clausole di salvaguardia sociale nel relativo contratto, peraltro in palese violazione del codice degli appalti, manderà a casa le più che apprezzate lavoratrici dell’unica struttura comunale dedicata all’infanzia, vero e proprio fiore all’occhiello di tutta la provincia a nord di Napoli. Una struttura sul quale le precedenti amministrazioni di centrodestra hanno realizzato non pochi investimenti, peraltro con fondi europei, costruendo ex novo un nuovo e moderno complesso, stranamente mai attivato dalla ex giunta. Un servizio che ora rischia il caos o peggio di scomparire negando un diritto primario di tantissime madri e famiglie santantimesi che in tutti questi anni hanno intanto maturato una fiducia assoluta proprio verso quelle vigilatrici che dopo anni ed anni di apprezzato impegno professionale rischiano  adesso di perdere il lavoro.

 

Al commissario straordinario di Sant’Antimo chiedo di mettere in campo tutti gli strumenti possibili per la salvaguardia dei posti di lavoro e del diritto di tantissime mamme a godere di un servizio adeguato e per attivare quegli investimenti e quelle risorse europee necessarie al rilancio della struttura è mai utilizzate dall’amministrazione”.

 

 

Commenti

commenti