“Sono tornato senza teppisti e amici di camorristi”

 

Dopo il comizio saltato dell’altro giorno a causa delle proteste di alcuni individui, Matteo Salvini è ritornato a Mondragone e a tal proposito ha dichiarato: “Come promesso, sono tornato a Mondragone (Caserta); senza teppisti dei centri sociali e amici dei camorristi a lanciare sassi e bottiglie, ho potuto ascoltare i produttori della mozzarella di bufala campana, le mamme con bimbi disabili senza necessaria assistenza, i commercianti e i balneari in difficoltà, i soccorritori del 118 che lavorano per 3 euro all’ora, italiani e stranieri che non ne possono più dei Rom che fanno casino. La Campania merita di meglio, io ci sono”.

Per evitare ulteriori aggressioni, Salvini ha reso pubblica la visita solo mezz’ora prima del suo arrivo nella cittadina.

Ha inseguito ha affermato:“L‘indegna reazione dei teppisti dei centri sociali non mi aveva permesso di parlare con agricoltori, mamme e tutti i cittadini di Mondragone; un posto stupendo che non puo’ essere ricordato solo per i Rom; come Lega torneremo ancora sul volturno fino a quando non si tornera’ a parlare di bellezza e non di criminalita’”.

Commenti

commenti