L’uomo aveva insospettito la ditta presso cui lavorava poiché spesso le sue “consegne” erano seguite dalle lamentele della clientela 

È stato arrestato E.T, 51enne di Secondigliano, già noto alle autorità, per furto aggravato ed è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di giudizio

L’uomo, un autotrasportatore, aveva già da tempo insospettito i titolari della sua ditta poiché molte volte erano arrivate lamentele da parte dei clienti a causa della mancata consegna della merce pagata o, addirittura, prodotti mancanti o danneggiati all’interno dei pacchi.

Proprio per questo motivo erano iniziate delle indagini e i Carabinieri erano alle calcagna dell’uomo che zono riusciti a fermare in un’area di sosta a Casoria dove aveva lasciato la sua auto.

Dopo aver forzato il sigillo del carico, ne aveva presa una parte dal valore di mille euro, e all’arrivo delle forze dell’ordine stava spostando la merce da una vettura all’altra.
In seguito al suo arresto, tutto il carico è stato restituito alla ditta.

Laura Barbato

Commenti

commenti