Tra gli indagati anche il cantante Sal Da Vinci e la conduttrice Fatima Trotta avvenuta nel Settembre 2020

La Procura di Napoli ha ricordato oggi  25 Ottobre 2021, a tutte le persone coinvolte che le indagini sono state chiuse.

Luciano D’ Angelo, il sostituto procuratore ha contestato al noto cantante Napoletano Sal Da Vinci, alla sua famiglia e a Fatima Trotta il reato di lesione personale ai danni di un uomo di 58 anni ferito vittima di un trauma facciale cosa contestata dal sostituto procuratore.

La rissa sarebbe scattata a causa di un bagaglio appoggiato, involontariamente, su un vassoio di dolci.

I due volti dello spettacolo addirittura sono stati accusati di aver minacciato la vittima e quindi probabilmente accusati di violenza privata.

In  fine Sal Da Vinci e la vittima hanno reso pubbliche ognuno le proprie dichiarazioni tramite social.

 

Commenti

commenti