Durante lo scorso giugno c’è stata una terribile lite in un bar di Sant’Antimo, conclusasi con il ferimento con un’arma da taglio di uno dei giovani coinvolti.

Il ragazzo fu trasportato d’urgenza all’ospedale di Aversa ed operato.
Sono poi partite le indagini dei carabinieri della compagnia di Giugliano, insieme alla Procura di Napoli Nord, che attraverso i video delle telecamere di videosorveglianza sono riusciti a risalire alle identità dei coinvolti: quattro persone tra i 19 e i 26 anni di Sant’Antimo che sono ora agli arresti domiciliari per rissa aggravata e tentato omicidio aggravato.

Laura Barbato

Commenti

commenti