Accordo tra De Magistris e il Ministero dello sport per fare ripartire lo sport a Napoli

 

Sono tantissime le aree sportive tra Scampia, Poggioreale e Secondigliano in stato di abbandono totale perché, dopo gli entusiasmi iniziali delle varie inaugurazioni, poi non arrivano mai fondi per poterle sostenere.

Ed è per questo che il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris ha chiesto un aiuto al Ministero dello Sport per riqualificare queste aree.

Nei prossimi giorni sarà siglato un accordo che prevederebbe una sovvenzione di circa 4 milioni di euro e che vede principalmente la riqualificazione di tre grosse piscine, la NESTORE a Chiaiano, la Bulgarelli a Poggioreale e la Galante a Secondigliano.

Per queste tre strutture l’accordo prevede una collaborazione con la Federazione Italiana Nuoto.

Ma non saranno solo gli impianti per il nuoto ad essere interessati dal progetto.

Presenti anche aree pubbliche come il campo esterno dell’IC Vittorino da Feltre a San Giovanni e tutti gli impianti,ormai vetusti, dello Stadio Landieri di Scampia.

Inoltre sarà realizzato dal nulla un campo di Padel nel parco Colto Maltese di Scampia.

Tantissimi soldi, quindi, per tantissimi progetti in aree a rischio dove costante deve essere la presenza delle istituzioni seppur attraverso la fruizione di spazi dedicati al gioco e allo sport e rivolte soprattutto ai giovani.

 

Marianna Di Donna

Commenti

commenti