Crescenzo fu condannato per aver staccato a morsi l’orecchio del nuovo fidanzato della sua ex ragazza

 

Pena ridotta a 3 anni e 10 mesi per Crescenzo Marino, figlio di Tina Rispoli e del suo defunto marito, il boss Gaetano Marino.

I giudici della quinta sezione d’appello hanno riconosciuto la circostanza dell’attenuante del risarcimento del danno come prevalente su tutte le aggravanti, a seguito di un concorde accordo delle parti.

Marino era stato precedentemente condannato in primo grado a 4 anni e 4 mesi. 

Il giovane è accusato di lesioni gravi per una rissa avvenuta lo scorso aprile, a Secondigliano, rossa nella quale lo stesso Marino avrebbe aggredito per motivi passionali un 21enne, considerato il nuovo fidanzato della sua ex, colpendolo al volto più volte e arrivando a staccargli l’orecchio con un morso.

 

Marianna Di Donna

Commenti

commenti