L’accoltellamento è avvenuto a Piazza Garibaldi, rider salvo solo grazie al suo zainetto

Un’aggressione in piena regola quella avvenuta ai danni di un raider napoletano.

L’episodio, accaduto nella tarda serata di ieri, vedrebbe come responsabile un cittadino extracomunitario, le cui generalità non sono ancora note per accertamenti in corso. Secondo una prima ricostruzione, sembrerebbe che l’aggressore abbia aggredito, senza alcun motivo apparente, uno dei tanti rider che si trovava sul marciapiede antistante il Mc Donald di Piazza Garibaldi in attesa di ritirare un ordine e partire per la consegna.

Al momento sarebbero ancora ignoti i motivi dell’aggressione; l’extracomunitario avrebbe tentato di accoltellare alle spalle il rider.

Una tragedia evitata solo grazie alla presenza dello zaino termico, solitamente indossato dai riders stessi: la lama, infatti, avrebbe deviato il suo corso mancando, dunque, il colpo ai danni del malcapitato.

Il rider aggredito sarebbe, poi, stato soccorso da altri colleghi sul posto intervenuti nel tentativo di fermare l’extracomunitario che, nell’altra mano pare avesse un collo di bottiglia rotto.

Sul posto sono immediatamente intervenute le pattuglie delle Unità Operative Investigativa Centrale e San Lorenzo, che presidiano quotidianamente la piazza nelle ore serali, ritenute sempre molto pericolose a causa della enorme presenza di vagabondi e gente in cerca di guai.

Gli agenti sono riusciti a bloccare il soggetto che, nel tentativo di fuga, avrebbe lasciato cadere il coltello utilizzato per l’aggressione non prima di aver anche aggredito 4 agenti della Municipale sferrando loro calci e pugni. Gli agenti, assistiti dai soccorsi, avrebbero avuto una prognosi di 5 giorni.

L’arma bianca, con una lama lunga circa 20 cm, è stata recuperata e sottoposta a sequestro penale. L’uomo fermato non avrebbe ancora fornito delle spiegazioni in merito all’evento.

L’aggressione ha confermato la delicata situazione, sul versante della sicurezza, di piazza Garibaldi a Napoli. E il sindacato Csa ha ribadito come il presidio della polizia municipale sia l’unico “baluardo permanente” dell’area di piazza Garibaldi “a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica”.

Il sindacato, in una lettera al Prefetto e all’assessore comunale alla Sicurezza, ha chiesto una maggiore presenza delle forze dell’ordine.

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti