Controlli per scovare i furbetti del reddito di cittadinanza nei locali della movida giuglianese

I carabinieri della compagnia di Giugliano in coordinazione con gli uomini dell‘Ispettorato del Lavoro di Napoli hanno condotto diversi controlli nella zona della movida di Giugliano.

In vista del weekend i controlli saranno molto attivi su tutto il territorio dell’area a nord di Napoli e non solo. L’intento è quello di verificare che vi siano garanzie per i lavoratori con tutte le tutele del caso e che non vi siano dipendenti senza regolare contratto di assunzione e percettori del Reddito di cittadinanza.

I controlli, inoltre, riguarderanno anche il settore igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro e per gli stessi lavoratori.

I controlli condotti finora nell’area giuglianese hanno prodotto una denuncia per il titolare di un Lounge bar in via Prolungamento Pigna.

Per i dipendenti del noto lounge bar pare non ci fossero le principali norme di garanzia del lavoratore come le regolari visite mediche a cui bisogna sottoporsi e, oltretutto, il fatto che non fossero in possesso dei corsi di formazione come Legge prevede.

Per i tre soggetti trovati in regime di irregolarità, due di questi sono anche risultati percettori del Reddito di cittadinanza come sostegno assistenziale alla loro condizione di inoccupazione e, per questo, sono stati denunciati alle autorità competenti.

In via S. Francesco a Patria, invece, i controlli hanno portato alla denuncia per un gestore di un locale notturno anch’esso privo di ogni regolamentazione alla destinazione d’uso.

Anche in questo locale vi erano tre persone a lavorare senza regolare contratto e uno solo tra questi è stato denunciato e dunque segnalato all’Inps perché percettore del Reddito di cittadinanza.

Foto dal web

Marianna Di Donna

 

 

Commenti

commenti