Si potrà uscire fuori comune solo per gli ormai noti motivi e quindi non per andare al parco

Con il nuovo DPCM dal 4 Maggio riapriranno i parchi e ci sarà la possibilità di passeggiare all’aperto. Melito – purtroppo – ha una villa comunale ancora “incompiuta” e pertanto “inagibile”. Non ha altri spazi verdi dove poter prevedere attività all’aperto, una situazione assurda per una città moderna e della nostra portata ma tant’è.

In questi ultimi tre anni ci sono stati troppi finti e ingannevoli proclami. Due anni fa mi sono finanche complimentato per il progetto la cui attuazione sembrava imminente. Ad oggi però restano solo foto in archivio su Facebook e a pagare ancora una volta sono i cittadini ai quali non basteranno le mie scuse ma sento comunque il dovere di porgerle.

Ad ogni modo, questo è il momento di agire pur di riservare un po’ di sollievo a quanti sono in difficoltà, tra cui i bambini con patologie.
Bambini speciali La cui drastica restrizione o l’interruzione delle attività abituali porta alla perdita di abilità , sentimenti di smarrimento , solitudine , angoscia e frustrazione

Pertanto CHIEDO al Sindaco di attivarsi con solerzia per verificare con il Commissario Prefettizio di Sant’Antimo ed il Sindaco di Mugnano di Napoli la possibilità di consentire, almeno ai bambini melitesi con comprovate esigenze sanitarie (autismo – legge 104 e altre patologie), di frequentare le loro ville comunali che distano in linea d’aria meno di 1 km dal nostro territorio.

Sarebbe questo un modo per tutte le persone sfiduciate dall’emergenza di riavvicinarsi almeno ad un minimo di normalità.

Cons. Vincenzo Costa

Commenti

commenti