È il pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco chiuso per alcune ore per due positivi

 

In questi giorni moltissime persone di rientro dalle vacanze estere si stanno recando presso i presidi ospedalieri per effettuare il tampone.

Purtroppo, però, questa situazione sta generando caos e disordini vari.

Come spiegato più volte durante il lockdown, non ci si deve recare al pronto soccorso “tradizionale” per effettuare il tampone, ma bisogna recarsi nei Covid Centre opportunamente allestiti per il caso.

Se ci si reca ad un pronto soccorso tradizionale, non si è assistiti però nel frattempo si rende necessaria la chiusura di quella struttura per poterla sanificare.

È quanto accaduto al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco. Due casi sospetti COVID hanno soggiornato nelle aree di pubblico soccorso rendendo, poi, obbligatoria e necessaria la chiusura del presidio per poter effettuare la dovuta sanificazione.

Fatto questo che ha creato enormi disagi anche a tutte quelle persone che arrivavano al pronto soccorso dell’ospedale per tantissime altre patologie ed urgenze.

La sanificazione è durata alcune ore, dopodiché la struttura ha ripreso a funzionare.

 

Marianna Di Donna

Commenti

commenti