Ancelotti conferma che crede alla qualificazione domani contro l’Arsenal, si aspetta un Napoli ben diverso rispetto all’andata. Il mister azzurro ha esordito in conferenza dicendo che domani: “ci vorrà coraggio, cuore e intelligenza”. Ancelotti accompagnato da Callejon ha evidenziato come la squadra voglia far dimenticare la brutta prestazione, soprattutto del primo tempo della partita di andata e quindi darà tutto domani per ribaltare il risultato. Callejon stesso ha voluto precisare come la riunione tra i giocatori prima della partita col Chievo, sia servita per parlarsi e decidere di svoltare la stagione con una super prestazione e dare tutto contro i Gunners, dando una gioia ai tifosi che lo meritano. Ancelotti sulle domande di formazione, ha detto di avere pochi dubbi  su chi schierare e che il tridente in attacco resta una possibilità. Naturalmente ha voluto però precisare, che sì bisogna fare gol ma che comunque, bisognerà avere equilibrio e quindi con ogni probabilità l’idea del tridente, è solo una boutade per disorientare i giornalisti. Domani quindi ci si aspetta un Napoli formato Champions con i  tre centrali in difesa. Il mister azzurro inoltre ha voluto precisare ancora, che il Napoli potrebbe anche pareggiare il risultato nei tempi regolamentari e poi segnare il gol qualificazione nei supplementari. Questa è la dimostrazione che il tridente è da escludere, infatti Ancelotti sa bene che la partita potrebbe durare più di 90 minuti. Partire con Milik, Insigne e Mertens dall’inizio, significherebbe non avere nessuna freccia al proprio arco, da poter inserire per spaccare la partita nei minuti più importanti della partita. Sulla domanda della possibilità di vedere Albiol  domani, il mister ha risposto che forse verrà convocato ma sarebbe pronto per un’eventuale semifinale. La probabile formazione che Ancelotti schiererà domani, potrebbe essere questa: in porta Meret, difesa formata da Maksimovic a destra, coppia centrale formata da Koulibaly e Chiriches con Ghoulam a sinistra. A centrocampo ci sarà a destra Callejon, al centro la coppia formata da Allan e Fabian Ruiz e Zielinski sulla sinistra. In attacco si giocano il posto per affiancare Milik, Insigne e Mertens. Il primo favorito sul secondo, Ancelotti nelle partite importanti della stagione, non ha mai rinunciato al capitano azzurro. Mertens quindi dovrebbe essere l’escluso, diventando la mossa da poter inserire per cambiare la partita. Domani quello che è sicuro, è che il Napoli insieme ai tifosi crede alla rimonta e daranno tutto per farcela.

Antonio Ferrigno

Commenti

commenti