Sabato saranno premiati gli studenti delle scuole medie di Melito

Poco meno di 14 anni fa veniva improvvisamente a mancare Mimmo Marrone, insegnante di educazione fisica melitese, ma molto apprezzato anche nella vicina città di Giugliano.

Un ricordo sempre vivo, quello di Mimmo Marrone che sabato vedrà scrivere un’altra bellissima pagina grazie all’iniziativa organizzata dai familiari del Professore in collaborazione con l’assessorato alla Pubblica Istruzione retto da Anna Russo.

Alle ore 10, presso la biblioteca comunale Francesco Rossi, si svolgerà la Prima edizione ‘Borsa di Studio Mimmo Marrone, nel corso della quale saranno premiati i migliori elaborati prodotti dagli studenti delle scuole medie Sibilla Aleramo e Marino Guarano.

Una mattinata all’insegna del merito, ma anche della prevenzione, dell’integrazione e dello sport con la presenza delle dirigenti delle scuole statali di Melito e che vedrà coinvolti Francesco Iadevaia, cardiologo Asl Na2 Nord, Maria Finizio, psicologa, Cosimo Amente, consigliere Regionale Campania, e Patrizio Oliva, campione mondiale ed olimpionico di pugilato.

Mimmo Marrone è stata una gran brava persona di cui conservo un ricordo eccezionale – ha riferito il sindaco Mottola – Ha dedicato un’intera vita all’apprendimento didattico, sociale ed integrativo dei propri ragazzi e proprio con loro, Mimmo aveva un rapporto speciale, proseguito anche con il passare degli anni quando questi sono diventati giovanotti e poi uomini”

“Il giorno dei funerali la chiesa era gremita di persone raccolte in un grande abbraccio con i familiari tutti ed i figli Giuseppe, Gianluca e Raffaele,
a dimostrare lo spessore della persona appena scomparsa – ha concluso il primo cittadino – Merito riconosciuto anche dalle amministrazioni comunali melitesi che a cavallo tra il 2010 e 2011 hanno deciso di intitolare alla sua memoria il campo sportivo di via delle Palme”.

Commenti

commenti