Il tempestivo e professionale intervento del personale medico ha evitato il peggio dopo un salto nel vuoto di oltre 10 metri

Tragedia sfiorata questa mattina in via Labriola a Scampia, dove una donna di 52 anni ha tentato di togliersi la vita lanciandosi dal terzo piano di un condominio. Tuttavia, grazie alla tempestività e alla competenza dell’equipaggio del 118 intervenuto sul posto, l’episodio non ha avuto un tragico epilogo.

L’allarme è stato ricevuto alle 4:41 presso la postazione di pronto soccorso, segnalando una caduta. Immediatamente, l’equipaggio del 118 è stato dispiegato sul luogo dell’incidente, raggiungendo la scena in soli quattro minuti dalla chiamata.

La donna è stata trovata riversa al suolo, gravemente ferita dalle conseguenze della caduta. Tuttavia, l’abilità e la prontezza dei soccorritori hanno fatto la differenza. Agendo rapidamente hanno bloccato le emorragie, stabilizzando gli arti fratturati e avviando una terapia reintegrativa di liquidi. L’equipaggio del 118 ha optato per il trasporto immediato al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli. Questa scelta ha permesso di evitare ulteriori perdite di tempo, garantendo un’assistenza immediata e vitale. Grazie a questo intervento rapido e competente, la donna è arrivata viva e vigile al pronto soccorso, dove è stata prontamente affidata alle cure dei medici.

La notizia di questo evento ha suscitato un ampio interesse sui social media, con la pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate” che ha condiviso la storia sottolineando l’importanza del lavoro svolto dai soccorritori del 118 e l’efficacia del loro intervento in situazioni di emergenza.

Commenti

commenti