Nonostante i continui sversamenti in mare da parte delle barche e dei bagnanti che non curanti della fauna e flora marina, continuano a scaricare in mare i loro rifiuti, c’è sempre qualcuno che invece riesce a ripulire il macello altrui.
Sul litorale campano nelle zone di Posillipo, ieri il mare è stato invaso da carte, plastica ed assorbenti e due ragazzi hanno deciso di ripulire le acque della baia.
Come dichiarato dai consiglieri dei Verdi dlla Campania, Borrelli e Caselli:
“Bisogna punire chi sporca ed inquina ed elogiare e sostenere chi si prende cura del proprio territorio.
Abbiamo richiesto alla Guardia Costiera più controlli.”

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti