Terra dei fuochi, la polizia locale denuncia l’ennesimo cittadino per attività di gestione di rifiuti non autorizzata, abbandono di rifiuti non autorizzata, trasporto illecito di rifiuti, trasporto illecito di rifiuti ed assenza dei formulari per il destino finale dei rifiuti

 

Continua il pugno duro del Comandante Colonnello Antonio Piricelli verso chi commette crimini ambientali. Negli ultimi giorni il Comandante Piricelli ha intensificato i controlli di monitoraggio del territorio finalizzati a reprimere e contrastare vari fenomeni tra cui il fenomeno della “TERRA DEI FUOCHI”. L’ennesimo veicolo pieno di rifiuti, condotto da un cittadino di un comune limitrofo si è diretto in Via Lavinaio dove senza remore ha abbandonato sul suolo un consistente quantitativo di mobili ed altri rifiuti. Immediatamente la Polizia Locale si è attivata ed il Comandante Piricelli collaborato dagli Assistenti Piscopo, Cristiano e Cammisa ha dato avvio alle indagini finalizzate ad identificare la persona che ha commesso il grave reato che oltre ad inquinare l’ambiente lede la salute dei cittadini. Immediatamente sono stati acquisiti i fotogrammi delle telecamere installate in zona. Dagli accertamenti si è risaliti al proprietario del veicolo il quale è stato invitato a presentarsi al Comando di Polizia Locale per indagini di Polizia Giudiziaria. Dagli accertamenti, il veicolo utilizzato è risultato essere intestato ad un cittadino residente in un Comune limitrofo a Casandrino.

Per quanto emerso dalle attività di indagine all’inquinatore sono state contestate violazioni per quanto posto in essere in dispregio alle normative vigenti in materia ambientale Dlgs 152/2006, reati ipotizzati gestione di rifiuti non autorizzata, abbandono di rifiuti, trasporto illecito di rifiuti ed assenza dei formulari. Per i reati commessi è stato denuncatio all’Autoirtà Giudiziaria. Continua l’attività di monitoraggio del territorio anche in altri settori

 

 

 

 

 

Commenti

commenti