I militari dell’arma hanno rinvenuto bossoli provenienti da armi da fuoco di varia lunghezza nel Parco Verde

Stesa al Parco Verde di Caivano, dove i militari dell’arma hanno rinvenuto 26 bossoli provenienti da armi da fuoco differenti, come pistole, fucili, mitra e kalashnikov.

L’allarme è giunto da un cittadino che, allarmato dai boati, intorno alle 21.30 di ieri ha segnalato il “ritorno alle armi”. Sul posto sono subito intervenuti i Carabinieri della Compagnia di Casoria e quelli del Nucleo Investigativo di Cisterna.

Non sembrano esserci feriti in quanto i colpi sono stati fatti esplodere verso l’alto, nella classica dinamica di una stesa: potrebbe essersi trattato di un atto dimostrativo nella guerra per le piazze di spaccio oppure una vera e propria intimidazione di stampo camorristico.

Nel corso dell’ultima operazione nel Parco Verde i carabinieri avevano emanato 51 misure cautelari.

Commenti

commenti