Scattata la “Palladiomania”: numerosi e frequentissimi i furti dei catalizzatori

E’ ormai scattata la “Palladiomania” ed è subito boom di furti di catalizzatori alla ricerca del metallo prezioso in esse contenuto.

All’opera  vere e proprie organizzazioni che, armate di smerigliatrici, si mettono alla ricerca forsennata del metallo più prezioso dell’oro cercando di estrarlo dalle marmitte delle auto parcheggiate.

Centinaia e centinaia di furti si sarebbero registrati in ogni dove tra Napoli e provincia ma, il fenomeno, sembrerebbe estendersi a macchia d’olio in tutta Italia, facendo registrare un vero e proprio boom di denunce.

I furti avverrebbero quasi sempre durante le ore notturne con la complicità del buio totale o della scarsa illuminazione dei parcheggi cittadini ma, molto spesso, i ladri si troverebbero “costretti” a portare via l’intera auto per poi custodirla in magazzini appositamente organizzati per lo smontaggio e, conseguentemente, l’estrazione di quello che, ad oggi, sembrerebbe essere considerato il metallo più costoso al mondo.

Attualmente, infatti, le quote del palladio registrerebbero una valutazione pari al doppio di quella dell’oro. Le stime parlerebbero, infatti, di una quotazione pari a 74,36 € per un solo grammo di palladio a fronte degli scarsi 40,00€ stimati per un grammo di oro puro.

In realtà tutto dipende dal fatto che sarebbe molto difficile “estrarre” questo metallo, il quale si può trovare libero in natura oppure in lega con platino, oro e altri metalli del gruppo del platino.

Il tanto ricercato palladio si troverebbe solo in zone specifiche del nostro pianeta ovvero in depositi alluvionali situati nei Monti Urali, in Australia, in Etiopia, Nord America  e Sudamerica.

C’è da dire, però, che, a livello di produzione commerciale, il palladio più usato avrebbe una provenienza diversa, nello specifico verrebbe per la maggior parte da depositi di rame e nichel in Sudafrica e nell’Ontario, ma farebbe registrare una concentrazione in questi particolari minerali molto bassa e, per questo, renderebbe più onerosa la sua estrazione.

Ma perché proprio le marmitte delle auto?

In realtà ad essere finite nel mirino dei malviventi, sarebbero le marmitte delle automobili Euro 4, Euro 5 ed Euro 6, mentre come tipologia di autovettura si preferirebbero le Smart ed i Suv.

Il furto avverrebbe non smontando la marmitta ma “strappando” letteralmente il terminale apportando, in questo modo, anche danni cospicui all’auto vittima del furto.

Un’operazione, dunque, che richiederebbe la presenza di almeno due individui a lavoro in un tempo massimo di pochi minuti.

Negli ultimi mesi, però, la situazione starebbe veramente raggiungendo picchi vertiginosi e i furti starebbero aumentando in maniera esponenziale. Sui vari social, infatti, impazzano centinaia di video che documentano ladri in azione e, grazie ai quali, il fenomeno starebbe avendo una ribalta nazionale.

Ormai le notizie di furti del genere sono all’ordine del giorno e tantissimi servizi ne parlano come di un fenomeno in larghissima espansione proprio per i ricavi che può fruttare.

All’interno di una marmitta, infatti, si troverebbero da 1 a 3 grammi di palladio che, moltiplicati per il costo quotato al grammo, farebbero la somma di oltre 200.00€.

Ma le luci della cronaca starebbero dimostrando che, la richiesta in crescendo, starebbe facendo lievitare anche i costi creando, di fatto, un vero e proprio business economico.

Un’indagine del Tg satirico, Striscia la notizia, realizzato dall’inviato Luca Abete avrebbe acceso i riflettori su un fenomeno di vastissima scala soprattutto a Napoli e provincia, con particolare presenza nell’area nord di Napoli.

Qui, infatti, le testimonianze raccolte dall’inviato di Striscia a telecamere nascoste, avrebbero confermato l sospetti del business di quella che ormai può definirsi  “Palladiomania”.

Il costo di un catalizzatore, infatti, potrebbe portare ad un valore di rivendita di oltre 500,00€ a seconda di quanti grammi di metalli preziosi contenga. Ed è lo stesso Abete, infatti, che conferma l’evidente interesse di chi compra e vende metalli verso questo che sta diventando un fenomeno sempre più dilagante e dannoso per gli automobilisti.

Guarda il servizio di Striscia la Notizia a cura di Luca Abete:

https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/furti-di-marmitte-il-business-dei-catalizzatori_77811.shtml

Marianna Di Donna

 

Commenti

commenti