Il pm della Procura di Nocera Inferiore, Roberto Lenza, aveva chiesto per i genitori l’ergastolo

 

Jolanda, la bimba di 8 mesi che perse la vita nella notte tra il 21 ed il 22 giungo del 2019, ha finalmente avuto giustizia: difatti la Corte d’Assise di Salerno ha condannato i genitori della bambina.

A Sant’Elgidio del Monte Albino, in provincia di Salerno, fu ritrovato il corpo senza vita della piccola, morta per soffocamento.

Il padre, Giuseppe Passariello, con la sentenza di primo grado è stato condannato all’ergastolo, mentre la mamma Immacolata, ha ricevuto una condanna di 24 anni di reclusione.

Il pm della Procura di Nocera Inferiore, Roberto Lenza, aveva chiesto per i genitori l’ergastolo.

Vincenzo Calabrese, legale di Immacolata Monti, ha dichiarato: “È una sconfitta della comunità perché sono fatti che non si devono verificare e se si verificano esprimono un disagio sociale gravissimo; poi le responsabilità personali, se esistono, sono responsabilità personali. La Corte, eventualmente, le ha ritenute. Attendiamo di leggere la sentenza”.

Omicidio della piccola Jolanda: condannato il padre all'ergastolo

 

Commenti

commenti