Disponibile il secondo buono spesa a Melito: pubblicata la graduatoria con i beneficiari

Pochi minuti fa è stata pubblicata sul sito istituzionale del Comune (http://www.servizi.comune.melito.na.it/) la graduatoria relativa al SECONDO BUONO SPESA per i cittadini bisognosi di Melito, visionabile anche cliccando qui (http://www.servizi.comune.melito.na.it/images/nbsgrad.pdf).

Ho usato il maiuscolo di proposito perché è per noi motivo di gran vanto aver proceduto già a DUE erogazioni di buoni, mentre in gran parte di Italia si è ancora fermi al palo.

Merito del gran lavoro svolto dalla responsabile dei Servizi Sociali Silvana Pellecchia, dal vicesindaco ed assessore ai Servizi Sociali Luciano Mottola e di tutti coloro hanno lavorato senza sosta per consentire ai concittadini bisognosi di assicurarsi al più presto gli aiuti necessari per l’acquisto di generi di prima necessità.

E’ utile snocciolare qualche numero per far capire la portata dell’intervento di contrasto alla povertà in piena emergenza Coronavirus.

Fino a questo momento sono stati erogati oltre 260MILA euro di cui hanno beneficiato ben 1875 famiglie melitesi.

Inoltre ben 750 famiglie hanno ricevuto il buono già due volte (la seconda in automatico senza dover ripresentare la domanda
con 160 euro per i nuclei familiari composti da 1 a 3 persone
e 240 euro per i nuclei familiari più larghi.

Oltre a questa fascia ad alto impatto di povertà, abbiamo dato la possibilità di ricevere il buono spesa anche ai
–  percettori di reddito di cittadinanza fino a 500 euro
–  percettori di naspi ed in attesa di cassa integrazione
–  commercianti impossibilitati a lavorare a causa delle disposizioni di contrasto ai coronavirus
–  anziani con pensioni minime o comunque insufficienti.

Oltre OTTOMILA MELITESI hanno così beneficiato di aiuti, pari a circa il 20% dell’intera popolazione.

Come detto già nei giorni scorsi, utilizzeremo fino ALL’ULTIMO CENTESIMO dei 380mila euro stanziati dal Governo per correre in aiuto dei nostri concittadini bisognosi.

Nei prossimi giorni saranno effettuati controlli sulle documentazioni presentate dai beneficiari del buono per verificare la veridicità delle informazioni fornite. Abbiamo preferito intervenire in un secondo momento per non rallentare le procedure di pubblicazione delle graduatorie e dare così la possibilità ai bisognosi di ricevere quanto prima gli aiuti richiesti.

Un atto dovuto ed assolutamente necessario, visto che come in ogni situazione di emergenza GLI SCIACALLI APPROFITTATORI sono in agguato per accaparrarsi qualche centinaio di euro senza averne diritto, togliendolo invece a chi davvero non può mettere il piatto a tavola.

Commenti

commenti