In Campania, aumentano i contagi e diverse sono le persone che sono risultate positive al Covid-19 e sono state costrette alla quarantena.
È di poche ore fa la notizia di un uomo di 52 anni, un dentista che avrebbe contratto il Covid dopo un viaggio all’estero, ma risultato asintomatico.
Il libero professionista è residente a Portici ma con lo studio a Pozzuoli, entrambi centri ad altissima densità abitativa.
Durante la diretta del governatore Vincenzo De Luca tenutasi ieri ha dichiarato:
“Abbiamo dei contagi derivanti da un dentista che era andato in Albania. Adesso stiamo facendo gli screening sui pazienti del laboratorio. Se vai in Albania, fatti il tampone due, tre volte di seguito.
Dobbiamo gestire questa fase di transizione nella quale avendo aperto tutte le attivita’ economiche, dobbiamo convivere con il coronavirus per 7-8 mesi se non vogliamo chiudere di nuovo tutto”.
Il bollettino settimanale delle regioni svolto dalla task force dell’Istituto superiore di sanità sul Nuovo Coronavirus, ha fatto emergere anche un dato allarmante: un aumento, in Campania, dell’indice Rt, che si attesta a 1,42, vale a dire oltre la soglia di sicurezza di 1 e oltre la media nazionale, che si attesta a 0,98.
Nei giorni scorsi dopo quasi due settimane a decessi zero si è incrementato di due casi il triste conto delle vittime da Covid, un ultraottantenne un quarantaseienne entrambi deceduti all’ospedale infettivologico Cotugno di Napoli.

 

 

 

Teresa Barbato

Commenti

commenti