Benvenuti nel 2021!

Gli è stato negato l’affitto di un appartamento a Marcianise perché omosessuale: è questa la vicenda che ha raccontato Raffaele, 30enne omosessuale. Stava per acquistare i mobili ed arredare la casa quando, dopo aver conosciuto la proprietaria di casa, quest’ultima avrebbe cambiato idea in merito all’affitto a causa dell’orientamento sessuale del 30enne.

Raffaele, 30enne campano e commesso di un famoso negozio di abbigliamento, ha denunciato il tutto sui social network, mostrandosi molto deluso ma, soprattutto, schifato dalla situazione che si è trovato a fronteggiare.

“Ho fatto una proposta per affittare un appartamento qui in Campania, a Marcianise – racconta il 30enne nel video – conosco la proprietaria, mi dà l’ok, mi manda a comprare i mobili, mi manda ad arredare casa. L’ho conosciuta ieri, oggi dovevo andare ad acquistare il tutto, preparare la casa, preparare il trasloco. Stamattina mi contattano dall’agenzia immobiliare – continua Raffaele nel video – e mi dicono che non mi danno più l’appartamento. Il motivo: perché sono ricchione. Benvenuti nel 2021, nel nostro 2021, nel mio 2021. Schifo totale”.

 

Benvenuti nel 2021!

Benvenuti nel 2021, anno in cui ci sarebbero dovuti essere macchine volanti e robot in giro per le città ma dove, a quanto pare, regnano sovrane le discriminazioni razziali, l’omofobia, la xenofonia, la misoginia.

Benvenuti nel 2021, anno in cui un 30enne non può affittare un appartamento perché omosessuale o, ancora, anno in cui Pierpaolo Mandetta, scrittore 33enne, pubblica una sua foto in lacrime dopo essere stato chiamato “ricchione” da un gruppo di trogloditi.

Benvenuti nel 2021, anno in cui si sarebbe dovuti essere più buoni ma in cui, in realtà, si continua a regredire.

Laura Barbato

Commenti

commenti