Dopo i video tik tok, le pentole con il doppio fondo per celare i telefonini, anche gli alimenti sono diventati merce di scambio per le informazioni tra carcerati e l’esterno.
A scoprire i cellulari nei salami, destinati ai detenuti, è stata la polizia penitenziaria del carcere di Benevento, che ha rinvenuto nei salumi delle nicchie nelle quali i piccoli dispositivi erano stati occultati.

Commenti

commenti