Un successo nel campo della medicina

Il fegato proveniente dall’ospedale di Bisceglie, frutto di una donazione di organi e di un prelievo multiplo, è stato trapiantato al Cardarelli di Napoli.

L’operazione ( che prevedeva anche un trapianto di rene) è andata a buon fine.

Il donatore è un settantenne originario di Corato.

I medici, che hanno eseguito con successo tale lavoro sono stati: la dottoressa Antonietta Paccione direttrice dell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione di Bisceglie, il dottor Giuseppe Vitobello responsabile del coordinamento trapianti della Asl che ha a sua volta coordinato tre equipe di medici altamente qualificati.

Il fegato è stato prelevato dall’ equipe di Bari e inviato a Napoli presso l’ospedale Cardarelli, mentre i reni sono stati prelevati dalla equipe di Foggia e trasferiti a Bari; le cornee sono state prelevate dallo staff medico del dottor Pasquale Attimonelli di Trani e inviate alla Banca degli Occhi di Mestre.

Il direttore generale della Asl Bt, Alessandro Delle Donne, afferma: “Il nostro pensiero va sempre alla famiglia del donatore per questo gesto di amore; aver potuto operare per la prima volta sull’ospedale di Bisceglie dimostra che sulla donazione degli organi stiamo crescendo molto; ringrazio tutti gli operatori che si sono avvicendati e che hanno operato per ottenere questo risultato a partire dal Direttore Sanitario di presidio, il dottor Andrea Sinigaglia; consentire un prelievo multiorgano non è affatto semplice, ma abbiamo mostrato di saper affrontare e vincere ogni sfida e soprattutto di poter contare sull’ottima e proficua collaborazione di tutti i nostri professionisti”.

coronavirus infermieri e dottori

 

Commenti

commenti