Aveva fatto indigestione di plastica, ma ora sta bene

 

Una tartaruga della specie Caretta-caretta è stata salvata da due velisti che l’hanno presa a bordo contattando il Filicudi worldwife conservation.

I soccorsi sono subito intervenuti e il tutto è stato coordinato dalla stazione zoologica Anton Dohrn di Napoli e dal Turltepoint di Portici (Napoli); lo staff dell’area marina protetta di Punta Campanella ha intercettato l’imbarcazione con la tartaruga a bordo che inizialmente si trovava vicino Stromboli ma al momento dell’individuazione si trovava a 3 miglia al largo di Massa Lubrense.

L’animale nuotava a pelo d’acqua in evidente difficoltà a causa, secondo Domenico Sgambati del Parco Marino, di un’occlusione dovuta ad un pezzo di plastica ingerito e per una indigestione di meduse.

Fortunatamente la tartaruga ha poi espulso il pezzo di plastica e rigettato molte delle meduse rosse ingerite.

Attualmente la tartaruga si trova al Turtpe point di Portici ed è in buone condizioni.

In una nota si legge:”Un salvataggio durato diverse ore e finito nel migliore dei modi grazie alla rete di soccorsi attiva in tutta Italia ma soprattutto a Lorella Porrini e Luca Del Prete, due giornalisti romani appassionati di vela, che hanno individuato la caretta caretta, l’hanno recuperata per poi portarla fin quasi a Punta Campanella percorrendo numerose miglia”.

Commenti

commenti