Niente da fare. Il Napoli esce sconfitto anche dell’Olimpico di Roma

2 a 0 il risultato finale con reti di Pellegrini e Lukaku. Gli uomini di Mazzarri terminano la partita in 9, con le espulsioni di Politano e Osimhen. Punta nigeriana che festeggia amaramente il rinnovo annunciato oggi a cifre da capogiro.

Rossi che sono sembrati un pó eccessivi, a dire il vero.

Napoli che scivola al settimo posto a 4 lunghezze dalla zona champions. Nemmeno i peggiori nemici potevano auspicare una classifica del genere a Natale.

Ma la classifica non è altro che il risultato di errori commessi in estate. Ed anche il buon Mazzarri, chiamato per risollevare le sorti partenopee dopo la parentesi Garcia, non sta riuscendo nel suo intento. Anzi, la media punti è più bassa di quella del francese, sintomo che i problemi erano ben altri rispetto al solo allenatore transalpino.

Il mercato di gennaio è alle porte. Qualcosa, anzi più di qualcosa, dovrà necessariamente essere fatto. Ma oltre questo, il Napoli ha la possibilità di programmare la prossima stagione con ben sei mesi di anticipo, visto che quest’anno è totalmente compromesso. E, si spera, saprà cosa non fare onde evitare di commettere di nuovo i medesimi errori di questa estate da campioni in carica.

La prossima sfida sarà al Maradona contro il Monza allenato dal mugnanese Palladino. Lombardi che sono in fase calante.

Appuntamento al 29 dicembre nell’insolito turno a cavallo tra Natale e Capodanno.

La vittoria sarà necessaria. Anzi, vitale.

Buon Natale a tutti.

Vincenzo Barretta

Commenti

commenti